RSS 2.0 Google+

Enzo Spaltro: il Bellessere e la nostalgia del Futuro

Enzo Spaltro - Medico, Psicologo

Ieri 26 marzo 2021, a soli 91 anni, il nostro socio onorario in pectore, Enzo Spaltro, il “medico-psicologo da spettacolo” – per aver inventato, essersi cimentato ed aver contribuito alla diffusione della psicologia attraverso il piccolo schermo – è passato dal benessere al “Bellessere”, dando sostanza al suo decalogo di 11, ideando, concependo e brevettando 10 più 1 modi di stare bene per consegnarsi e consegnarci a “un futuro bello” che lui avvertiva come la bellezza del futuro: l’invito a pensare, ma ma anche a fare e sostenere l’importanza della vita, dello stare insieme, del mio bene, del bene altrui, del bene comune, coniugando insieme gruppo, futuro e bellezza.

Il nostro gruppo come viaggio, caro Enzo, ti augura buon viaggio! Non omnis moriar…

 

IL DECALOGO DEL BELLESSERE

Il Bellessere si riferisce alla bellezza e al futuro / Il Benessere si riferisce alla bontà e al passato

 

  1. È MEGLIO STARE BENE CHE STARE MALE;
  2. IN COMPAGNIA SI STA MEGLIO CHE DA SOLI;
  3. IL MALESSERE ESISTE E LO SI SCOPRE; IL BENESSERE NON ESISTE E LO SI INVENTA;
  4. È PIÙ COMPLESSO VIVERE NEL BENESSERE CHE NEL MALESSERE;
  5. OGNUNO VUOLE STARE BENE A MODO SUO, SONO FINITE LE FESTE COMANDATE;
  6. LE COSE CHE PIACCIONO SI FANNO MEGLIO DELLE COSE CHE NON PIACCIONO;
  7. DI SOLITO È PIÙ GRADEVOLE PENSARE AL FUTURO CHE AL PASSATO;
  8. NON C’È GRUPPO SENZA FUTURO E NON C’È FUTURO SENZA GRUPPO;
  9. LA BELLEZZA (PROMESSA DI BENESSERE) PRECEDE LA BONTÀ (VALUTAZIONE DI BENESSERE);
10. NON SI STA MAI BENE O MALE, MA SOLO MEGLIO O PEGGIO.